Oggi, 15 marzo 2019 , la Scuola media Dante Alighieri, in collaborazione con il Circolo Legambiente Caserta ha partecipato all’evento mondiale di protesta dei giovani contro l’inerzia delle istituzioni nazionali ed internazionali, nell’affrontare il tema dei cambiamenti climatici, che come gli scienziati di tutto il mondo affermano, stanno già determinando e determineranno anche nei prossimi decenni sconvolgimenti climatici , che comprometteranno la vita sul pianeta.

L’operazione “Friday for future”, come é ormai noto, nasce dall’azione solitaria della ragazza sedicenne svedese, che ogni venerdì si é messa davanti al parlamento svedese con dei cartelli con cui ha denunciato l’inerzia dei gorverni di tutto il mondo, che non vogliono ascolatare l’allarme che gli scienziati di tutto il mondo stanno già da tempo lanciando.

Nell’aula magna della scuola si sono alternati tre gruppi di studenti, circa cinquanta per ogni gruppo, con i quali c’é stato un dibattito , che ha fatto seguito ad un filmato che ha mostrato alcuni degli effetti catastrafici, che già si stanno verificando in molte parte del mondo.

Nel dibattito sono emersi anche i comportamenti che ognuno può porre in essere per non aggravare la situazione climatica.

I ragazzi hanno anche espresso il desiderio che il  Comune provveda al più presto a far ridurre il traffico automobilistico in città, mediante la realizzazione di vere piste ciclabili e con mezzi pubblici efficienti.

E’ venuta anche la richiesta che il Comune dichiari Caserta “Città contro i cambiamenti climatici”.

I ragazzi si sono impegnati a riportare i contenuti dell’incontro sul sito della Scuola , hanno anche fatto presente che i contenuti di questo incontro saranno postati sul sito della Scuola e sul giornalino da loro gestito.

La cosa più bella é stata vedere sui loro volti l’interesse per questo grande problema, perc hé hanno capito che la questione riguarda veramente il loro futuro.